gattino a un gatto

Il modo migliore per presentare un gattino a un gatto.

Stai pensando di dare al tuo gatto un amico con cui giocare? Quindi dovrai sapere come presentare un gattino a un gatto in modo che possa scendere con le zampe giuste.

Nella migliore delle ipotesi, l’introduzione di due gatti potrebbe richiedere solo una settimana e, nel peggiore dei casi, potrebbero essere necessari diversi mesi o fino a sei mesi. Ma si spera che se segui la nostra guida, saremo in grado di ridurre al minimo il tempo!

Crea uno spazio per soli gattini

In attesa di portare a casa il tuo nuovo amico? È ora di fare un po’ di lavoro di base! Prima di presentare un nuovo gattino ai gatti, ti consigliamo di allestire uno spazio per il tuo nuovo gattino nella tua casa che sia solo per loro. Avranno bisogno della loro lettiera , letto , cibo e acqua , oltre ad alcuni giocattoli e tiragraffi non andranno mai male.

Questo spazio per soli gattini dovrebbe essere proprio questo: solo gattini, non sono ammessi grandi felini! Quindi prova a pensare a un’area della tua casa che il tuo primo gatto non tende a visitare molto spesso. Forse una stanza libera , una seconda camera da letto o una sala da pranzo. In questo modo il tuo gattino può godersi un po’ di pace, mentre il tuo gatto può continuare a regnare sul suo territorio (per il momento!).

Presentare due gatti può richiedere del tempo, quindi è importante che durante il processo ogni gatto abbia il proprio posto dove andare e sentirsi a proprio agio. E dovrai anche dedicare del tempo a introdurre il tuo gattino nel suo nuovo ambiente.

 

Prenditi cura di tutte le visite veterinarie del gattino in anticipo

Per evitare malattie, è importante limitare i contatti del tuo gattino con altri felini prima che abbiano ricevuto tutte le vaccinazioni. Mentre i gattini ottengono una certa immunità naturale dalle loro madri e dal loro latte, questa diminuisce nel tempo. Quindi il tuo veterinario consiglierà di impostare un programma di vaccinazione regolare a partire da circa 2-3 mesi.

Il veterinario curerà anche il tuo gattino per i vermi e contro le pulci, aiutando a evitare un’infestazione di entrambi nella tua nuova famiglia di due gatti.

Suggerimento per professionisti: un altro trucco da considerare prima di presentare i gattini ai gatti è pulirli e tagliargli le unghie in anticipo. Dal momento che i gatti si puliscono come risposta allo stress , spazzolarli li metterà di buon umore prima di incontrare il loro nuovo amico. Se entrambi i gatti si sentono a proprio agio al loro primo incontro, saranno in un posto migliore per creare un legame.

Introduci prima gli articoli profumati

Quando il tuo nuovo gattino torna a casa per la prima volta , il tuo gatto saprà sicuramente che qualcosa non va, quindi è meglio un approccio lento.

Infatti, quando si presentano i gattini ai gatti, abituarsi all’odore dell’altro è davvero importante. I gatti hanno un senso dell’olfatto che è circa 14 volte quello di un essere umano e hanno il doppio dei recettori dell’olfatto nel naso rispetto a noi. Quindi non c’è da meravigliarsi che i nuovi odori possano essere travolgenti e inquietanti.

Prima di incontrarsi faccia a faccia, la Humane Society degli Stati Uniti consiglia di presentare al tuo gatto più anziano qualcosa con cui il gattino ha giocato o su cui ha dormito in modo che possa abituarsi all’odore del gattino.

Dopo circa una settimana, tuttavia, entrambi i gatti dovrebbero essere abituati ai nuovi odori nei loro ambienti, segnalando il passo successivo…

Lascia che si incontrino dietro un cancello per bambini

Un ottimo modo per mantenere il controllo su un incontro faccia a faccia iniziale è usare un cancello per bambini o un box per consentire a ciascun gatto di annusarsi prima attraverso il cancello. Ciò consentirà loro di esaminarsi a vicenda prima di interagire completamente.

Usa questa tecnica per diversi giorni e osserva i tuoi gatti mentre interagiscono. Con il passare della settimana, potresti scoprire che i gatti smettono di sibilarsi l’un l’altro (progresso!), perdono interesse ad annusarsi a vicenda (un buon segno) o iniziano ad aspettare con ansia i loro incontri (un ottimo segno!).

Non essere costernato se il tuo gatto sibila, inarca la schiena o ottiene una coda soffice e arrabbiata quando si incontrano per la prima volta. Prima di iniziare a preoccuparti che il tuo gatto odi il tuo gattino, ricorda che i gatti sono creature solitarie, indipendenti (e talvolta territoriali). Sebbene all’inizio molte presentazioni non vadano bene, ciò non significa che i tuoi gatti non possano imparare a convivere (e ad amarsi) l’un l’altro.

Potrebbero essere necessari diversi giorni, o anche una settimana o due prima che i tuoi gatti siano pronti per la piena interazione, assicurati solo di lasciare che siano i tuoi gatti a stabilire il ritmo.

Suggerimento professionale: oltre alla toelettatura, gli spray calmanti possono alleviare l’ansia del tuo gatto e metterlo di buon umore per le riunioni.

 

Usa il cibo per creare una relazione positiva

I dolcetti sono un ottimo metodo di rinforzo positivo per gatti e gattini. Quindi, quando i tuoi gatti si incontrano da dietro il cancello, premia il buon comportamento con una sorpresa . In questo modo inizieranno ad associare le interazioni amichevoli con una ricompensa.

L’ora dei pasti è anche un buon momento per le riunioni con i gatti, sia con che senza cancelletto. In questo modo ogni gatto sarà occupato con la propria cena, riempiendosi felicemente la pancia, abituandosi alla presenza reciproca.

Ovviamente, assicurati che ogni gatto abbia abbastanza spazio per godersi il pasto senza che l’altro si intrometta: farli mangiare entrambi dalla stessa ciotola del cibo è solo una ricetta per il disastro! Ma i gatti dovrebbero comunque essere in grado di vedersi mentre mangiano, quindi iniziano ad associare vedere il loro nuovo amico con un pasto delizioso.

 

Avere pazienza

Lento e costante dovrebbe rimanere il tuo mantra fino a quando il tuo gatto e il tuo gattino non possono occupare pacificamente lo stesso spazio. Presentare un nuovo gattino a un gatto può richiedere molti tentativi ed errori, quindi è importante essere pazienti finché i tuoi gatti non si sentono a proprio agio.

Che ci vogliano un paio di settimane o qualche mese, di solito i tuoi gatti alla fine raggiungeranno un compromesso e, si spera, inizieranno a godere della reciproca compagnia. Non essere troppo costernato se ci vuole più tempo di quanto speravi, e ricorda che se i tuoi gatti non si legano subito non c’è niente di sbagliato in loro e non hai fallito come genitore domestico! Basta fidarsi del processo e portarlo a termine.

 

Tieni d’occhio i segnali di pericolo e il comportamento insolito

Mentre giocare a combattere è normale (e piuttosto carino!) L’aggressività da entrambi i lati della tua combinazione gattino-gatto non deve essere tollerata.

Suggerimento professionale: hai notato il tuo gatto che insegue, insegue o si avventa? Distrai il tuo gatto da questi comportamenti negativi con un giocattolo . E ricorda di premiare anche il buon comportamento con dei dolcetti!

I segni di aggressività possono includere:

  • Pupille dilatate
  • Orecchie appiattite all’indietro sulla testa
  • Coda rivolta verso l’alto e dritta
  • Capelli ritti
  • Schiena arcuata

D’altra parte, i segni di paura possono essere:

  • Pupille dilatate
  • Orecchie appiattite e tenute in fuori
  • Baffi appiattiti
  • Coda avvolgente o nascosta sotto il corpo
  • Tenere la testa alta mentre si è distesi

Se noti uno di questi comportamenti, oltre a uno stress più estremo, come minzione inappropriata , graffi distruttivi o cure eccessive, è tempo di fare un passo indietro e rivalutare. Potrebbe essere necessario ricominciare da capo il processo.

Dovresti prendere un gattino per il tuo gatto?

Forse stai leggendo questo prima di aver portato a casa il tuo nuovo gattino perché non sei sicuro. Buon per te per aver pensato a cosa potrebbe piacere o meno al tuo gatto. Alcuni gatti preferiscono essere il re o la regina della loro famiglia, e va bene così!

Per capire se il tuo gatto sarà stressato o deliziato dall’idea di vivere con un altro gatto, controlla questi tratti o comportamenti della personalità:

  • Aggressione
  • Timidezza o paura
  • Sibilo
  • Marcare il territorio
  • Storia di ostilità verso altri gatti

Tutti questi segni possono indicare che il tuo gatto non apprezzerà la compagnia di un altro o potrebbe impiegare più tempo ad adattarsi a vivere con un nuovo membro della famiglia felina. Se il tuo gatto non mostra questi segni, il passo successivo è affidarsi alla conoscenza del rifugio o dell’allevatore dei suoi cuccioli!

Un rifugio o un allevatore possono aiutare a identificare quale gattino della loro cucciolata è più adatto a vivere con un altro gatto. Sarà molto più facile quando si presentano i gatti l’un l’altro per assicurarsi di ottenere un gattino amichevole con altri felini e con un temperamento accomodante.

Altri fattori che vorrai prendere in considerazione:

  • Età : i gatti molto anziani potrebbero essere troppo determinati per un nuovo compagno di giochi o potrebbero trovare travolgenti le nuove presentazioni
  • Livelli di energia : i gattini possono avere una gran quantità di energia, il tuo felino residente assonnato sarà in grado di tenere il passo?
  • Personalità e routine : il tuo gatto è accomodante o territoriale? Passa molto tempo fuori casa o è sempre sulle tue ginocchia?
  • Storia (con altri gatti) : considera come il tuo gatto interagisce con altri felini nel vicinato prima di introdurne uno a casa tua

Quando chiamare un professionista

Se non hai successo nel presentare il tuo gattino al tuo gatto, puoi sempre lavorare con il tuo veterinario per sviluppare le migliori strategie. I veterinari sono una fonte di informazioni di cui puoi trarre vantaggio e saranno sempre felici di aiutarti.

Stai cercando di presentare due gatti anziani? Il processo è esattamente lo stesso! Sebbene alcune delle considerazioni potrebbero essere diverse, ad esempio in termini di livelli di energia, ad esempio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *