Categorie
Uncategorized

targhetta identificativa

Ecco cosa mettere su una targhetta identificativa per gatti

Se sei il guardiano di un gatto solo al chiuso, molti ti chiedi perché potresti aver bisogno di un documento d’identità per il tuo gatto e, anche se lo facessi, cosa metteresti su una targhetta identificativa del gatto?

Ecco il punto, secondo un sondaggio ASPCA , circa il 15% dei proprietari di gatti riferisce di aver perso un gatto a un certo punto. Dato che ci sono da qualche parte circa 53 milioni di gattini domestici negli Stati Uniti, ciò (non scientificamente) equivale a circa 8 milioni di gatti persi! American Humane osserva inoltre che per i gattini senza tag o microchip, i rifugi segnalano solo il due percento di possibilità che si riuniscano con la loro gente.

Se hai un gattino indoor-outdoor, avere un tag ID è ancora più importante. Dice alle persone che il tuo micio ha una casa e non è un randagio che ne cerca una nuova.

Il fatto è che non sai mai cosa potrebbe succedere e per i nostri pelosi è sempre meglio prevenire che curare.

Ho anche bisogno di una targhetta identificativa per gatto per il mio gatto indoor?

Risposta breve; sì! Semplicemente perché i gatti sono grandi fuggitivi. Dallo scivolare tra i tuoi piedi mentre apri la porta d’ingresso allo spremere attraverso uno strappo nella zanzariera di una finestra, la maggior parte dei gatti coglierà ogni opportunità per esplorare qualcosa di nuovo e diverso. Un tag ID è solo un’assicurazione extra nel caso in cui accada qualcosa di inaspettato. È la tranquillità per te, ma anche utile se hai un gattino, un coinquilino o un amico che si prende cura del tuo gattino quando sei via.

Il mio gatto ha il microchip, quindi perché dovrei aver bisogno di una targhetta identificativa?

I microchip sono fantastici, ma considera la probabilità che il tuo Joe o Jane medio sia attrezzato per impacchettare un gatto e portarlo da qualche parte per controllare il chip, specialmente se un gattino è spaventato o ferito. Pensaci: qualcuno dovrebbe essere d’accordo con la gestione di un gatto, avere a disposizione un trasportino per gatti e quindi essere disposto a trasportare il gattino in un rifugio o in un veterinario affinché il microchip possa essere utilizzato. Se un gattino avesse un tag ID, nulla di tutto ciò sarebbe necessario e in pochi secondi riceveresti una chiamata.

Come forma secondaria di assicurazione, assicurati che le informazioni sul tuo microchip siano sempre aggiornate. Se il tuo gattino si è perso e ha trovato qualcuno che ha controllato il chip, assicurati che sia il tuo numero di telefono e indirizzo attuali, soprattutto se ti sei trasferito in una nuova città o stato.

Come faccio a convincere il mio gatto a indossare un collare?

Incrocia le dita? Stavo solo scherzando. All’inizio i gatti potrebbero non gradire i collari, ma si abitueranno a loro. Ecco alcune idee per aiutarli:

Ottieni un collare staccabile o elasticizzato: la cosa peggiore dei collari, specialmente per i gatti attivi, è che possono essere rischi di soffocamento. Abbiamo ricercato i migliori collari staccabili ed elastici per gatti , quindi se il tuo micio viene catturato da qualcosa, sarà sicuramente in grado di liberarsi in sicurezza.

I collari rumorosi possono essere affrontati: se il collare che scegli è dotato di un campanello e il rumore è troppo fastidioso per te e/o il tuo gattino, puoi semplicemente toglierlo dal collare. Le campane sono pensate più per i gattini all’aperto in quanto avvertono gli uccelli e altre creature che il gattino è in giro.

Lascia che il tuo micio controlli il collare: lascia che il tuo micio si abitui al nuovo collare prima di indossarlo. Puoi provare a immergerti in alcuni giocattoli o letti per gattini per sbarazzarti dell ‘”odore di cose nuove”, quindi lasciare che il tuo micio ci giochi e dai un’occhiata. Una volta che l’estraneità sarà svanita, sarà più facile iniziare a vestirsi.

Piccoli passi: inizia mettendo il collare solo per un po’ e allunga gradualmente il tempo in cui il gattino lo indossa fino a quando, voilà! – il gattino e il collare diventano una cosa sola.

Cosa mettere sulla targhetta identificativa del tuo gatto

Sfortunatamente le targhette identificative per gatti sono troppo piccole per mettere tutte le cose che riteniamo necessarie su di esse, come “Ciao! Mi chiamo Enrico. Sono molto dolce ma ho paura dei cani. Non mi piace essere trattenuto, ma mi piacciono il tonno, le pacche sul sedere e le grattate sulla pancia. Se sono fuori e mi trovi, significa che mi sono perso. Puoi per favore trovare la mia persona? Si chiama Hugo, abita nelle vicinanze, il suo numero di telefono è 123-456-7890 ed è molto bello”.

Quindi, come condensare?

Il nome del tuo animale domestico: questo potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma per un gattino smarrito, avere qualcuno che lo chiama per nome può essere rassicurante e aiutare a creare fiducia con qualcuno che non conosce.

Un messaggio d’azione: se il tuo gattino è solo al chiuso, potresti voler andare dritto al punto e mettere “MI SONO PERSO” sotto il nome in modo che un potenziale cercatore sappia che il gattino ha bisogno del suo aiuto e non è solo in giro.

Il tuo numero di telefono: inserisci il numero con il quale puoi essere raggiunto più facilmente. Se c’è spazio sull’etichetta che scegli, potresti prendere in considerazione l’inclusione di un numero di riserva di qualcuno di cui il tuo micio si fida nel caso in cui non ci fossi.

Esigenze mediche: se il tuo micio ha bisogno di medicine, assicurati di annotarlo. Potrebbe dare un senso di urgenza a chi lo trova e riportarti il ​​​​tuo gattino prima.

Inoltre, potresti aggiungere informazioni riguardanti la tua città, il microchip del micio o altre cose che ritieni importanti; ma per mantenere quel tag piccolo, ti consigliamo di andare dritto al punto. Invece dello scenario di cui sopra, il tag di Henry potrebbe leggere, “Henry. MI SONO PERSO! 123-456-7890”.

Dove trovo una targhetta identificativa per gatti

Molti rivenditori sotto casa o su  Amazon ha anche un’ampia varietà di forme, dimensioni e colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *