allergia del gatto

Allergia del gatto i principali motivi e allergeni.

Allergia del gatto può essere molto simile a quella di noi umani. Ogni persona che soffre di allergia conosce bene i sintomi, naso che gocciola, tosse fastidiosa e prurito alla gola. Che portano fastidi anche agli occhi con lacrimazione e rossore. Spesso i sintomi dell’allergia peggiorano con l’arrivo della primavera che colpisce gli umani col polline e i gatti con altri allergeni.

Non solo gli esseri umani soffrono di allergie, ma anche i gatti ma spesso gli allergeni e i sintomi sono diversi. Un gatto non verrà mai a dirci che soffre di allergia ma sta a noi cogliere quei segni di un loro fastidio dovuto a qualche allergene.

Sintomi di un gatto con allergia.

di norma i gatti riescono a nascondere bene i loro malessere e le loro malattie, ma con un pò di attenzione possiamo accorgersi se il nostro gatto è allergico. Per sapere se il nostro gatto è allergico basta osservare se è colpito da qualche di questo sintomo:

  • Respiro sibilante, tosse e starnuti.
  • pelle pruriginosa che viene masticata leccata e grattata.
  • Occhi che lacrimano.
  • prurito alla schiena e alla base della coda.
  • orecchie sporche e infezioni alle orecchie.
  • Diarrea e vomito.
  • Masticare le zampe o zampe gonfie.
  • Russamento insolito.

Alcuni di questi sintomi dell’allergia del gatto sono facilmente riconoscibili di un malessere. Infatti starnuti, tosse, respiro sibilante, diarrea e vomito sono facili da notare e possono essere disturbi dovuti all’allergia del gatto. Per istinto i gatti passano molto tempo a leccarsi per la toilette quotidiana e per questo se ha prurito è facilmente confondibile alla cura del pelo. Se facciamo un pò di attenzione è notiamo macchie rosse e perdita di pelo più che un desiderio di essere puliti può essere un fastidio dovuto all’allergia del gatto.

allergia del gatto

Le più comuni cause di allergia del gatto gli allergeni.

Quando il tuo gatto ha i sintomi di allergia è bene portarlo dal veterinario. Bisogna anche capire cosa sta provocando l’allergia del gatto facendo traballare il loro sistema immunitario. Queste possono essere causate dall’ambiente, cibo farmaci e altri allergeni.

Pulci possono provocare l’allergia del gatto.

Le pulci possono provocare l’allergia del nostro gatto. Effettivamente le pulci sono la prima causa di allergia del gatto. Per essere precisi i gatti non sono allergici alle pulci ma alla loro saliva che iniettano per non far coagulare il sangue del nostro gatto. I morsi delle pulci possono provocare un caso di dermatite allergica molto fastidiosa per il nostro gatto. Anche un solo morso può provocare un intenso prurito che può durare per diversi giorni.

Bisogna fare attenzione alla presenza di macchie rosse sulla pelle e la perdita di peli che sono i principali sintomi di morsi delle pulci sui gatti. Sicuramente la prevenzione è il metodo migliore per combattere l’allergia del gatto alle pulci. Il veterinario di fiducia sicuramente saprà indicare il metodo migliore per proteggere il nostro gatto dalle pulci. Purtroppo a volte non basta e qualche pulce riesce a colpire il nostro gatto. Se notiamo che il nostro gatto si gratta più del dovuto e bene controllare il mantello del nostro gatto che non vi sia la presenza di pulci.

Polline può provocare l’allergia del gatto.

Proprio come gli essere umani che possono essere allergici al polline anche i gatti possono soffrire di questo fastidio. Inoltre come per noi, le allergie ai pollini nei gatti possono manifestarsi fin dall’infanzia o svilupparsi a qualsiasi età. Bisogna considerare che non solo i gatti che vivono all’esterno possono essere esposti a questi allergeni ma anche quelli che vivono chiusi in casa. Come è facile intuire i gatti chiusi in casa possono essere esposti al polline che entrare in casa dalle finestre o a quello della fioritura di piante che abbiamo in casa.

L’allergia del gatto al polline possono manifestarsi come starnuti, tosse e lacrimazione. In alcuni casi l’allergia del gatto al polline possono provocare eruzioni cutanee che provocano prurito.

allergia del gatto

Allergia alimentari del gatto.

Le allergie alimentari che colpiscono i gatti si possono manifestare colpendo la cute o disturbare la digestione. Di solito le allergie alimentari che colpiscono i gatti si manifestano sotto forma si piccoli foruncoli sulla pelle. Di norma questi foruncoli si formano sul viso e collo del gatto ma possono spuntare su qualunque altra parte del corpo. Questi foruncoli pruriginosi oltre a dare noia al gatto per il prurito il continuo grattarsi e leccate della pelle può portare infezioni.

Vomito e diarrea possono essere anche causati da intolleranze alimentari, è sempre bene rivolgersi al veterinari.

Anche le allergie alimentari si possono manifestare a qualunque momento della vita del gatto. Un gatto a qualunque età può essere colpito e può verificarsi in un gatto che segue la stessa dieta da da diversi anni. Se sospetti che il tuo gatto abbia sviluppato un’allergia alimentare, e bene col l’aiuto di un veterinario avviare una nuova dieta. Essenzialmente bisogna provare una porzione di cibo con una diversa fonte proteica per diverse settimane e verificare se i sintomi dell’allergia del gatto svaniscono.

I principali cibi che possono provocare allergia del gatto.

  • Manzo.
  • agnello.
  • Frutti di mare.
  • Sottoprodotti della carne.
  • Di Più.
  • latticini.
  • Uova.
  • Soia.
  • Conservanti e coloranti artificiali.

Allergia del gatto provocati da profumi o fragranze.

Respiro affannoso, tosse, starnuti e respirazione a bocca aperta del gatto possono essere sintomi di allergia del gatto a profumi e fragranze. I gatti col loro olfatto più sviluppato del nostro possono sentire ed essere sensibili a profumi o fragranze. Le fragranze o profumi che possono provocare allergie nei gatti possono essere contenuti presenti nei prodotti umani che vanno dai cosmetici alle soluzioni detergenti. Inoltre la lettiera profumata per gatti può contenere fragranze che possono irritare il naso del gatto o far scattare l’allergia.

Anche L’asma  o bronchite allergica felina può derivare dall’esposizione di profumi o fragranze. Questo perchè alcune fragranze o profumi possono stimola il sistema immunitario del gatto una volta che entrano nelle vie aeree e polmoni.

Per questo bisogna essere attenti e cauti quando si utilizza un nuovo prodotto in casa. Candele, saponi, profumi spray per ambienti, detergenti ma anche profumi e odoranti personali possono causare l’allergia del gatto.

Allergeni che si possono trovare in casa per il gatto.

i gatti come anche gli essere umani possono essere soggetti ad allergie provocate da polvere, muffa ed acari. Gli occhi che lacrimano disturbi alla pelle e all’apparato respiratorio. Il modo migliore per mantenere i sintomi del gattino al minimo è un’accurata pulizia della casa. Senza cadere nell’ossessione per le pulizie bisogna pulire periodicamente quelle parti della casa che a volte vengono meno curate come sotto il divano e mobili. Anche spazzolare regolarmente il pelo del gatto possono aiutarlo per vivere senza allergia.

 

Il gatto può essere allergico ad alcuni farmaci.

Per fortuna i gatti sopo poco soggetti ad allergie ai farmaci ma l’allergia ai farmici può procurare gravi conseguenze. l’allergia ai farmaci per un gatto può provocare da piccoli problemi come orticaria, prurito e vomito ma anche più gravi come convulsioni, difficoltà respiratoria e persino la morte. Per questo è ovvio tenere i farmaci fuori dalla portata dei gatti. Bisogna somministrare al gatto farmaci solo dietro prescrizione o consiglio di un veterinario. Quando si somministra un nuovo farmaco sempre prescritti da un veterinario bisogna tenerlo sotto controllo per essere pronto a una eventuale reazione allergica.

allergia del gatto

 

Allergia del gatto provocata dalla plastica delle ciotole.

Da tempo ogni oggetto della vita quotidiana lo troviamo realizzato in plastica, spesso preferiamo questo materiale per la versatilità e il basso prezzo. Molti esseri umani hanno iniziato a sviluppare allergie a questo materiale e i gatti non sono da meno. I gatti spesso vengono nutriti e abbeverati con ciotole di plastiche che possono provocare allergie che si possono manifestare con acne al mento.

Se il tuo gatto presenta dell’acne sotto il mento a causa delle ciotole in plastica, prova a passare ciotole in ceramica o vetro. Bisogna assicurarsi di pulirle regolarmente per evitare la proliferazione  di batteri.

Come aiutare e cosa fare con un gatto allergico.

Lo stress dovuto a starnuti, tosse e prurito causati dall’allergia sicuramente fanno in modo che il tuo gatto non vive felice. Quindi, se il tuo gatto ha i sintomi dell’allergia non perdere tempo e portarlo dal veterinario. Il tuo veterinario dopo gli accertamenti del caso saprà identificare cosa sta facendo ammalare il tuo micio. Una volta tratte le conclusioni, il veterinario saprà sicuramente aiutarti a studiare un piano di trattamento per aiutare il tuo gatto a tornare alla sua vita felice e allegra.