baffi del gatto

Baffi del gatto.

I baffi del gatto sembrano un accessorio estetico stravagante. ma in realtà sono un autentico radar che danno ai felini profonda connessione con il mondo che li circonda. In realtà i baffi del gatto  si chiamano vibrisse è sono più lunghi e spessi dei normali peli. I baffi del gatto o vibrisse hanno radici incarnate più profonde dei normali peli in modo da poter trasmettere gli impulsi nervosi.

Anche se spesso e volentieri i gatti ne hanno di più, in media i gatti hanno 24 baffi o vibrisse 12 per lato. I vibrisse del gatto sono disposti su quattro file orizzontali. I baffi del gatto o vibrisse servono al gatto per sentire:

  • La temperatura ambientale.
  • I movimenti dell’aria dovuti alla presenza di una preda o di una minaccia.
  • Le distanze dagli oggetti e dalle cose e le loro dimensioni. Per esempio la forma e dimensione della ciotola in cui mangia, se il gatto prende il cibo con la zampa è perché i baffi toccano la ciotola.

Quindi senza le vibrisse i gatti non sono in grado di sopravvivere in autonomia. Per questo i baffi dei gatti sono importanti e non bisogna tagliarli, tirare e accorciare. Non bisogna nemmeno preoccuparsi  troppo se se ne trova una per casa. Infatti è del tutto naturale che un gatto perda un baffo, che poi gli ricresce.

baffi del gatto

Baffi del gatto cosa c’è da sapere sui vibrisse.

Le vibrisse dei gatti o baffi sono fatti di cheratina cosi come i capelli umano ma tre volte più spessi. I vibrisse sono collegati ciascuno a circa 150 cellule, ognuna delle quali riceve segnali in ogni momento. Inviando informazioni sull’ambiente circostante direttamente ai nervi sensoriali, dandogli costantemente informazioni sull’ambiente circostante. Addirittura i gatti ciechi grazie ai baffi riescono a muoversi in una stanza senza troppe difficoltà.

Se si pensa ai baffi del gatto o vibrisse si pensa subito ai peli sul mento senza considerare che i gatti li hanno anche sulle zampe anteriori, vicino le orecchie e sopra gli occhi.

Dimensioni lunghezza dei baffi del gatto.

I baffi dei gatti sono dimensionati in lunghezza alla stazza del gatto spesso. I gatti utilizzano i baffi per valutare le dimensioni anche delle aperture e fessure che devono attraversare per evitare di rimanere incastrati. Per questo un grosso gatto ha baffi più lunghi e rigogliosi di un gatto di piccola stazza.

Cosa dicono i baffi dei gatti in base a come sono posizionati.

I baffi del gatto o vibrisse dicono molto dell’umore del gatto. Un gatto felice tiene i baffi ai lati in modo rilassato mentre i gatti attenti ed eccitati spingono in avanti i baffi.  Un gatto spaventato appiattisce i baffi contro il viso.

Malattie e problemi dei baffi del gatto.

Se i baffi del tuo gatto hanno iniziato a cambiare colore a cadere o forse alcuni mancano sicuramente ti preoccupano e sorgono alcune domande che potresti avere quando si tratta della salute delle vibrazioni del tuo gatto .

baffi del gatto

Affaticamento dei baffi del gatto.

I baffi del gatto sono un sistema molto sensibile e per questo un costante stimolo può provocare affaticamento. Per questo non devono essere stimolati toccandoli tirandoli appositamente con le mani. Può capitare anche che una ciotola di forma e dimensioni scorrette causa problemi proprio perchè i baffi sfiorano costantemente i lati della ciotola del cibo o dell’acqua. Quando la ciotola del cibo del gatto non ha la forma e dimensioni corrette può provocare disagio e persino dolore e rende stressante mangiare e bere.

Quando una ciotola provoca una sovra stimolazione dei vibrisse del gatto può succedere che il gatto:

  • Il gatto prende il cibo con la zampa per poi mangiare.
  • I gatti chiedono cibo ignorando che la ciotola è piena.
  • Il gatto Fa cadere  cibo e acqua sul pavimento.
  • I gatti mangiano solo se la ciotola è piena fino all’orlo.
  • Il gatto cammina nervoso intorno alla ciotola prima di mangiare.
  • I gatti sono aggressivi durante i pasti.

Se il gatto ha uno di questo comportamenti è il momento di cambiare la ciotola del cibo e acqua.

Perchè il gatto perdono i baffi o vibrisse?

Occasionalmente può capitare che un gatto perde i baffi, non bisogna preoccuparsi cosi come per la muta che avviene due volte l’anno. Proprio come per la muta perdono i vecchi baffi per far posto ai nuovi. Quando però la perdita dei baffi è fuori controllo con la perdita simultanea di più baffi potrebbe essere causato da uno di questi problemi:

  • Allergie.
  • Acne felina.
  • Infezioni batteriche o fungine.
  • Alopecia.
  • Combattendo con altri gatti.

Quindi se il tuo gatto ha perso i baffi o sono fragili troppo sottili o si abbassano costantemente è bene fissare un appuntamento con il veterinario. Alcune malattie oltre a quelle già elencate possono causare problemi ai baffi.

Fa male al gatto perdere un baffo?

Perdere un baffo al gatto è del tutto naturale e non fa male. Ma tirare o tagliare i baffi al gatto gli provoca dolore e fastidio.

Bisogna tagliare i baffi del gatto?

Assolutissimamente NO!!! I baffi del gatto non hanno bisogno di essere tagliati. Oltre a quello in precedenza i baffi aiutano i gatti a muoversi al buio, tagliandoli lascia i felini ciechi di notte. Inoltre non bisogna tagliare i baffi del gatto per ridurre la percezione che hanno del mondo che li circonda. I baffi non solo riportano informazioni, ma danno anche ai gatti una straordinaria consapevolezza spaziale, creando una parte del senso aggraziato che hanno. Tagliare i baffi si traduce in una creatura goffa che può facilmente ferirsi.

baffi del gatto

Cosa causa i baffi ricci al gatto?

Alcune razze di gatti come il Devon Rex e il Cornish Rex hanno i baffi ricci per natura. Un baffo appena spuntato può essere riccio per poi raddrizzarsi mentre diventa più spesso. Anche i baffi più vecchi prima di cadere possono arricciarsi perchè indeboliti dal tempo. Man mano che i gatti invecchiano la consistenza dei baffi cambiano, per questo a volte infatti i gatti anziani a volte hanno i baffi ricci.

Perchè i baffi del gatto diventano neri?

Come per i capelli degli umani che col tempo cambiano colore anche i baffi dei gatti lo fanno. Mentre i capelli degli umani col tempo diventano grigi i baffi dei felini diventano neri. Ma i baffi scuri del gatto possono spuntare a qualsiasi età come un capello bianco per noi umani. Alcune razze di gatti hanno baffi con pigmentazione scura come i gatti Bombay che hanno baffi completamente neri.

Sapendo questo ora  dobbiamo rispettare i baffi del gatto poiché questi peli tattili sono organi sensoriali sempre al lavoro.