diabete nei gatti

Come capire se il tuo gatto ha il diabete 9 segni che non devono essere ignorati.

Il diabete nei gatti è una malattia che inizia silenziosamente, ma si aggrava rapidamente. Se non curato il diabete del gatto può diventare un problema grosso. Purtroppo il diabete nei gatti è abbastanza comune e la dieta sbagliata con carboidrati favorisce l’aumento di questa malattia. Secondo uno studio nei prossimi anni un gatto su 5 può incorrere in questa malattia.

Brevemente quando un gatto ha il diabete di tipo I o di tipo II il corpo non produce abbastanza insulina per scomporre il glucosio nel sangue o le cellule non rispondono alla produzione di insulina.

Fattori di rischio per il diabete nei gatti.

Il rischio di diabete nei gatti aumenta se il gatto è:

  • Obeso.
  • Inattivo.
  • Un maschio castrato.
  • vaccinato.
  • ha più di 7 anni di età.
  • Si nutre prevalentemente di cibo secco tipo croccantini.
  • in cura con alcuni farmaci, ad esempio corticosteroidi.

Questi fattori possono aumentare il rischio di diabete nei gatti, ma qualsiasi gatto può essere colpito da diabete. Quindi anche se il tuo gatto non ha uno di questi fattori di rischi non garantisce che rimarrà senza diabete. Sicuramente però consapevoli dei fattori di rischio possiamo ridurre le possibilità che il nostro gatto si ammali di diabete.

Segni e sintomi che il tuo gatto ha il diabete.

Quest’articolo non vuole prendere il posto del veterinario, vuole informarmi a quali segni stare attenti e portare il gatto dal veterinario alle prime avvisaglie. Un check up dal veterinario ogni 6 mesi è comunque consigliato.

Uno dei segni del diabete nei gatti è un aumento dell’uso della lettiera.

Il glucosio nel sangue una volta arrivati ai reni per essere eliminato fa modo che i reni prelevano più acqua dal sangue. Per questo il gatto aumenta l’utilizzo della lettiera con un numero maggiori di minzioni.  Per questo l’aumento delle minzione è generalmente uno segni di diabete nei gatti. Spesso questo è il primo segno che il padrone si accorge che qualcosa non va. Quando il gatto aumenta le sue minzioni è facile da capire pulendo la lettiera, trovare maggiori bisogni rispetto al normale è un chiaro segnale. Questo può causare una disidratazione del gatto estremamente pericolosa.

Il diabete nei gatti gli provoca sete per cui bevono più acqua.

Se si nota un maggior sete del gatto questo può essere dovuto al diabete. Come detto in precedenza il diabete aumenta il numero di minzioni e il gatto deve supplire all’acqua persa. Spesso il gatto per la necessita di dover bere spesso cambia abitudini arrivando a riposare vicino la ciotola dell’acqua. Un maggior bisogno d’acqua quindi per i gatti può essere un sintomo del diabete nei gatti.

I gatti diabetici non riescono a placare la loro sete. Per questo è molto semplice cogliere questo chiaro segnale che il gatto può avere il diabete. L’assunzione di acqua del gatto se non si è sempre presenti è facile da monitorata controllando la ciotola dell’acqua all’inizio e alla fine della giornata.

Quanto beve in media un gatto al giorno.

Per capire se il tuo gatto beve o meno più di una quantità media, ecco alcuni numeri per aiutarti a valutare. In genere, i gatti hanno bisogno di 0,20-0,25 litri di acqua per 4,5 kg di peso corporeo al giorno. Bisogna considerare che il cibo umido fornisce una dose non irrisoria acqua, quindi bisogna tenerlo in considerazione. Se noti che il tuo caro micio beve furiosamente l’acqua a tutte le ore, potrebbe essere il momento di fissare un appuntamento con il veterinario.

diabete nei gattiIl diabete nei gatti provoca infinita fame.

I gatti diabetici hanno in genere appetiti famelici. Poiché l’insulina aiuta il corpo a usare lo zucchero per produrre energia, la mancanza o livelli alterati di insulina cagiona una carenza di energia sugli organi del gatto. Questo farà sentire il tuo gatto sempre affamato e, sebbene mangerà molto più cibo, non aumenterà di peso.

Il dimagrimento improvviso e rapido può essere causato dal diabete nei gatti.

Se hai aumentato la normale razione di cibo al tuo gatto ma lo vedi comunque dimagrire può essere causato dal diabete. Come detto in precedenza livelli alterati di insulina sfavoriscono la produzione di energia dagli zuccheri. Quindi per ottenere l’energia di cui ha bisogno il gatto si rivolge ad altre fonti come i grassi e proteine. L’utilizzando di grassi e proteine ​​per nutrire le cellule affamate si traduce nella perdita di peso del gatto. Ogni drastica perdita di peso dei gatti deve essere un segnale da non sottovalutare e bisogna andare dal veterinario.

Il diabete nei gatti può provocare pelo opaco e poco curato.

Gli effetti dei diabete possono manifestarsi anche all’esterno del corpo dei gatti. Tutti i gatti passano molto tempo alla cura del loro aspetto che in buona salute si presenta col pelo lucido e ben curato. A causa del diabete che provoca disidratazione i gatti malati presentano pelle e pelo secco. Il malessere generale provocato dal diabete fa modo che il gatto abbia meno voglia di curarsi. Se l’aspetto del tuo gatto è poco curato sicuramente è meglio portarlo dal veterinario.

La postura del gatto può cambiare a causa del diabete.

Il diabete può portare alla degenerazione nervosa cronica nelle zampe posteriori di un gatto. Questo porta una perdita muscolare e debolezza alle zampe posteriori del gatto, che provoca dolore al gatto anche a stare solamente in piedi. Per questo problemi di andatura e postura nel gatto sono i segni più angoscianti. I gatti con neuropatia diabetica felina spesso per alleviare il dolore camminano sulla punta dei piedi. Se si nota che il gatto cammina in modo strano non bisogna sottovalutare la cosa e prendere subito appuntamento col veterinario. per un appuntamento. Inoltre se riscontri altri sintomi del diabete non dimenticarti d’informare il veterinario.

Il diabete nei gatti può indurre a fare la pipi fuori dalla lettiera.

diabete nei gatti

Sicuramente un incidente ogni tanto può capitare, che il gatto che fa la pipi fuori la lettiera ma se diventa frequente la cosa questo non è da sottovalutare. Uno dei malesseri che può portare il gatto a fare la pipi fuori la lettiera è appunto il diabete. I gatti con diabete urinano più frequentemente e quindi usano più volte la lettiera ed è più probabile che commettono qualche errore. Potrebbe capitare che non riesce a trattenerla e la fa dove capita.

Anche lo stress dovuto alle numerose minzioni può indurre un gatto a urinare fuori dalla sua lettiera. Inoltre i gatti non amano scavare nella sabbia sporca dovuta al maggior utilizzo della lettiera per via del diabete il che può indurre il gatto a fare pipi fuori della lettiera magari sui tappeti o nelle piante.

Qualunque sia la causa di un’improvvisa avversità verso la lettiera da parte del gatto è un segno inconfutabile di qualche problema di salute che richiede l’intervento di un veterinario.

Non bisogna confondere la pigrizia con la letargia di un gatto col diabete.

diabete nei gatti

Sicuramente i gatti di natura possono essere pigri, ma la letargia è un’altra cosa e non va confusa. Con le cellule del corpo che non ricevono abbastanza energia a causa del diabete subentra una stanchezza estrema. Se il tuo gatto è colpito da estrema pigrizia bisogna fissare subito un appuntamento con il veterinario. La letargia può essere un segno di diabete in fase avanzata.

Alito del gatto che odora di dolce allo zucchero provocato dal diabete.

Sembra una cosa strana da non credere ma l’alito dolce dalla bocca di un gatto è un segno di diabete. Un gatto con diabete non può convertire gli acidi grassi dal tessuto adiposo in trigliceridi per produrre energia, gli acidi grassi vengono invece convertiti in chetoni inutilizzabili. Questi chetoni causano l’alito profumato spesso notato nei gatti con chetoacidosi diabetica.

Quindi se l’alito del tuo gatto ha un odore dolce fruttato è bene fissare un appuntamento con il veterinario.