Gatti facili da addestrare

Razze di gatti facili da addestrare quasi come un cane….

Sembra impossibile pensare che esistono razze di gatti facili da addestrare infatti chiunque abbia avuto a che fare con un gatto pensa che i gatti capiscono i comandi ma comunque fanno ciò che vogliono. Anche se ogni gatto ha un proprio carattere l’inclinazione ad apprendere sono prerogative di alcune razze di gatti che sono più semplici da addestrare. Un tempo i gatti erano utilizzati per tenere lontano dalle case piccoli roditori e rettili sfruttando il loro istinto predatorio, mentre ora che si tengono come animali da compagnia si tende ad addestrarli.

Come per i cani che si addestrano da anni sfruttando i loro istinti naturali anche i gatti si possono addestrare sfruttando l’istinto e le caratteristiche di alcune razze. Infatti ci sono alcune razze di gatti che sono più facili da addestrare rispetto ad altre.

É possibile addestrare un gatto?

Prima di vedere quali sono le razze di gatti facili da addestrare bisogna dire che tutti i gatti sono molto intelligenti ed è possibile addestrarli, ma alcune razze sono più inclini rispetto ad altre. Per addestrare i gatti e abituarli all’utilizzo della lettiera, trasportino e tiragraffi, dobbiamo capire le loro esigenze e “sfruttare” l’istinto naturale dei felini. Mentre se vogliamo che il nostro gatto risponda a dei comandi, giochi al riporto o cammini al guinzaglio l’addestramento di norma è più complesso ma alcune razze di gatti sono più facili da addestrare rispetto ad altre.

Infatti bisogna distinguere un addestramento del gatto per correggere un comportamento scorretto tipo graffiare il divano o i mobili a un addestramento più complesso come imparare dei comandi.

Gatti facili da addestrare 1

Inoltre bisogna ricordarsi che tutti i comportamenti dei felini sono guidati dall’istinto, ad esempio un gatto che fa pipi fuori della lettiera non è dispettoso ma è un comportamento dovuto a qualche disaggio. ( Puoi approfondire l’argomento su Perché Il gatto fa pipi fuori dalla lettiera ? Cosa bisogna fare?.) Di norma correggere questi comportamenti scorretti sono più semplici da risolvere rispetto ad addestrare il gatto a fare qualcosa di innaturale. 

Quali sono le razze di gatti facili da addestrare?

Come detto in precedenza esistono alcune razze di gatti facili da addestrare, questo per le caratteristiche comportamentali che li distinguono. Infatti anche se ogni gatto ha una propria personalità e carattere i gatti di queste razze sono più inclini ad apprendere e sono:

Abissino.

Gatti facili da addestrare abissino

L’Abissino è un gatto intelligente dal carattere affettuoso e giocherellone, che nonostante la sua indipendenza apprezza molto interagire con noi umani che lo rende uno dei gatti facili da addestrare. Queste caratteristiche comportamentali e intellettive insieme alla sua traboccante energia ne fa dell’Abissino un gatto che può essere facilmente addestrato. Il gran consumo di energia l’Abissino lo colma con un famelico appetito che è un altro punto a favore per l’addestramento di questo gatto utilizzando dei gustosi snack come ricompensa. L’abissino è un gatto molto curioso che può essere addestrato a camminare al guinzaglio con la pettorina per essere portato a curiosare all’esterno di casa.

American Shorthair.

Gatti facili da addestrare American Shorthair

L’American Shorthair è un gatto affettuoso e intelligente che lo rendono uno delle razze di gatti facili da addestrare. Per educare questa specifica razza di gatti facili da addestrare bisogna fruttare il loro spiccato istinto da cacciatore. L’american Shorthair è piuttosto socievole con un pò di pazienza è possibile abituarlo a camminare col guinzaglio.

Bengala.

Gatti facili da addestrare Bengala

Il Bengala è un gatto intelligente è molto giocherellone e necessita di almeno due momenti di gioco quotidiano col proprio umano che ne fa una delle razze di gatti facili da addestrare. Questo gatto energico sarà molto felice di partecipare a tutte le sessioni di gioco che gli vengono proposti che possono essere sfruttate ad addestrarli e insegnargli nuove cose. Il gatto Bengalese essendo un piccolo tornado mangia in media più degli altri gatti domestici per colmare il consumo di energie e gustosi snack possono essere utilizzati come premio durante le sessioni di addestramento.

Il Bengala sono gatti facili da addestrare anche perchè amano i giochi interattivi durante i quali possono imparare nuovi trucchi come ad utilizzare campanellini per avere cibo, coccole o altro.

Bobtail giapponese.

Gatti facili da addestrare Bobtail Giapponese

Anche il Bobtail giapponese è un tra i gatti facili da addestrare per il suo carattere giocherellone e la sua intelligenza. La curiosità dell’American Shorthair lo rende particolarmente vivacità e  ingegnoso al punto che non sarà difficile fargli imparare nuovi giochi e trucci come giocare al riporto di palline. Questa particolare razza di gatti facili da addestrare possono essere educati a camminare al guinzaglio.

Maine Coon.

Gatti facili da addestrare Maine Coon

Il maine Coon è una delle razze di gatti facili da addestrare per la sua intelligenza e il carattere tranquillo e affettuoso. Se il vostro sogno è avere un gatto in casa che usi il water per i suoi bisogni sicuramente il Maine Coon e una delle razze di gatti facili da addestrare ad utilizzare il wc. Infatti con un pò di pazienza e utilizzando un sedile da water per gatti è possibile educare questo gatto ad utilizzare la tazza al posto della lettiera.

Ocicat.

Gatti facili da addestrare Ocicat

L’Ocicat è un gatto affettuoso giocherellone che grazie alla sua intelligenza ne fanno una delle razze di gatti facili da addestrare. L’Ocicat è un gatto molto attiva che consuma molte energie per questo ha spesso bisogno di “ricaricare le pile” sfruttando questa caratteristica sarà riconoscente alle ricompense di cibo dopo ogni avanzamento durante l’addestramento.

Pixie Bob.

Gatti facili da addestrare Pixie Bob

Il Pixie Bob è un gatto tranquillo è intelligente che lo rendono una razza di gatti facili da addestrare. Nonostante sembri un felino selvatico discendente dalla lince il Pixie bob è facilmente addestrabile a camminare al guinzaglio ed educato a fare in bagno senza troppe storie.

Siamese.

Gatti facili da addestrare Siamese

Il Siamese è un gatto giocherellone e intelligente che sicuramente e da menzionare tra le razze di gatti facili da addestrare. Inoltre i Siamesi sono molto attivi che insieme alle attitudini intellettive ne fanno dei gatti facili da addestrare a molte cose come fare i bisogni nel water, giocare al riporto e rispondere a diversi comandi.

Somalo.

Gatti facili da addestrare Somalo

Il Somalo è un gatto affettuoso giocherellone e intelligente che ne fanno un candidato ideale per far parte delle razze di gatti facili da addestrare. Il gatto Somalo è un gatto che ama giocare anche in età adulta per questo e tra i gatti facili da addestrare anche se si inizia ad addestrarli da adulti.

Turco Van.

Gatti facili da addestrare Turco Van

Il Turco Van è un gatto affettuoso giocherellone e intelligente che lo rendono uno dei gatti facili da addestrare che possiamo adottare. Questa razza di gatti facili da addestrare è un amante dell’acqua quindi non sarà un problema fargli il bagno. La Sua intelligenza e voglia di giocare insieme al padrone lo rendono facilmente addestrabile al gioco del riporto di piccoli oggetti come palline o altri giochi come se fosse un cane.

Come addestrare un Gatto.

Le razze di gatti facili da addestrare hanno in comune una spiccata intelligenza un carattere giocoso affettuoso e socievole, per questo è possibile addestrare anche altri gatti di razze differenti di quelle elencate in precedenza che hanno queste caratteristiche. Detto ciò anche se alcuni gatti sono facili da addestrare bisogna armarsi di molta pazienza e ricordare che sono felini e amano la loro indipendenza.

I felini con una spiccata intelligenza e dal carattere affettuoso che mostrano verso i padroni, di solito sono gatti facili da addestrare. Possono essere abituati a camminare con la pettorina e guinzagli all’esterno di casa. Inoltre i gatti possono essere addestrati a anche nell’apprendere i giochi come riportare oggetti, o persino memorizzare alcuni comandi come i cane. Il segreto per un corretto addestramento dei gatti sono l’affetto, la pazienza e promuovere la socializzazione fin da cuccioli. Infatti nonostante siano molto intelligenti i gatti, conservano parte del carattere indipendente che definisce i felini.

Per questo gli esperti consigliano di farli interagire i gatti con persone e altri animali al di fuori del nucleo familiare subito dopo i vaccini. Già da tenera età si consiglia di offrire al gatto giocattoli e accessori come alberitiragraffi che gli consentano di scaricare l’energia in eccesso. Durante il gioco e l’addestramento è possibile utilizzare dei gustosi snack da utilizzare come ricompensa per rafforzare i comportamenti corretti.

Come ricompense col cibo e quando premiare il gatto durante l’addestramento.

Per addestrare ed educare un gatto bisogna immediatamente premiare il comportamento voluto con una ricompensa sotto forma di cibo, utilizzando uno snack che sia diverso dal solito cibo. Occorre però stare molto attenti alle dosi che si utilizzano come ricompensa, molti snack sono ricchi di vitamine che in eccesso non fanno bene al gatto inoltre sono una fonte di calorie. Bisogna attenersi alle dosi consigliate che si trovano scritte sull’etichetta dello snack che si da come premio al gatto. Questo è molto importante per la salute del vostro gatto che può andare incontro a malattie come la tossicità da ipervitaminosi. É sempre consigliato che gli snack non devono superare il 15% dell’apporto calorico giornaliero consigliato per il tuo gatto.

Perciò a volte bisogna essere parsimoniosi con le dosi da dare come singolo premio in modo da poter premiare tutti i comportamento da rafforzare senza superare le dosi quotidiane.

Come addestrare un gatto a venire quando vengono chiamati.

I gatti hanno un udito molto sviluppato e spesso quando vengono chiamati fanno finta di non sentire anche se sano bene come si chiama. Per addestrare un gatto in modo che risponde quando viene chiamato si può associare il suo nome a una piccola ricompensa. All’inizio sarà utili attirare la sua attenzione oltre che chiamandolo per nome anche scuotendo il sacchetto  e fargli vedere la ricompensa che gli spetta una volta che si avvicina.

Come addestrare un gatto all’utilizzare la lettiera.

Abituare un gatto all’utilizzo della lettiera è facile infatti i gatti utilizzano la lettiera per istinto. In natura i gatti nascondono i bisogni nel terreno in casa spesso basterà mostrargli dove si trova la lettiera. Per rafforzare questo corretto comportamento si può premiare subito dopo l’utilizzo offrendogli un bel premio in cibo e qualche grattino. Se il gatto scava troppo buttando la sabbia fuori la lettiera oltre a prendere i provvedimenti in che trovi qui è possibile anche premiarlo con cibo quando copre i bisogni senza troppa foga.

Come addestrare un gatto a non Graffiare i mobili ma ad utilizzare il tiragraffi.

I gatti come tutti i felini amano affilarsi le unghie e questo a volte li porta a rovinare mobili, porte e divani di casa per ovviare a questo bisogna educarli all’utilizzo del tiragraffi. Per abituare un gatto al tiragraffi una volta messo a disposizione del gatto bisogna aspettare che lui si incuriosisca e vada a provarlo, proprio quando sceglie di usarlo è il momento di premiarlo con uno snack e una carezza.

Il gatto deve essere pure premiato tutte le volte che si ferma dopo un tuo secco “no” al gesto di affilarsi gli artigli sulle superfice che non deve utilizzare a questo scopo come divano mobili e ecc.

Come educare e abituare il gatto al trasportino.

Viaggiare con il proprio gatto sicuramente non è semplice e bisogna prendere delle accortezze come l’utilizzo del trasportino ma far entrare un micio nel trasportino può essere una vera impresa. Per questo bisogna far prendere confidenza al gatto giorni prima del bisogno dell’utilizzo del trasportino mettendo con del cibo all’interno in modo che possa entrare ed uscire.

Come educarlo a non salire sui mobili tavoli e letti.

I gatti devono saper riconoscere gli spazi dove possono curiosare e quelli che non possono occupare come per esempio il tavolo della cucina letti e mobili della cucina. Questo è molto importante non solo per la sicurezza del gatto stesso ma anche per una questione igienica. Infatti non sarà bello che il tuo gatto salga sul tavolo mentre stai pranzando, Ricordandosi che per educare il gatto non serve alzare la voce ma bisogna premiarlo quando desiste dall’intendo di occupare uno spazio non voluto con un secco “NO”.

Come educare il gatto a prendere le medicine farsi tagliare le unghie o spazzolare.

Per prendersi cura dei gatti a volte bisogna sottoporli allo spazzolamento, taglio di unghie e somministrazione di medicine cosa che i felini non amano. Per evitare che un momento del genere diventi una tragedia bisogna essere tranquilli e convincenti e se il gatto non fa troppe storie bisogna premiarlo con una ricompensa gustosa come biscottino accompagnati da coccole. In questo modo le prossima volta sarà più semplice.

Come abituarle un gatto ad essere socievole e non aver paura degli ospiti.

I felini per natura sono diffidenti e i gatti non fanno eccezione per questo capita che quando entra un ospite in casa si vanno a nascondere e diventano agitati. Per educare il tuo gatto a non avere paura e non scappare puoi provare oltre ad accarezzarlo e tranquillizzarlo fargli offrire dal tuo ospite uno pezzo dello snack che preferisce. Non bisogna comunque forzare la cosa e aspettare che il gatto si calmi un pò e inizi ad incuriosirsi lui del nostro ospite.

Come far fare attività fisica a un gatto e fargli perdere peso.

I gatti tenuti in cattività a volte tendono ad ingrassare per questo motivo è necessario tenerli attivi e invogliarli a fare movimento. Far fare attività fisica a un gatto casalingo significa farlo giocare e correre frustando il loro istinto predatorio. Anche se sembra un contro senso si possono utilizzare dei giochi interattivi che distribuiscono cibo, questi giochi distribuiscono una minima quantità di cibo in modo da far assumere più calorie di quanto ne distribuiscono.

Come educare e addestrare un gatto a camminare al guinzaglio e alla pettorina.

Anche se abbiamo a che fare con una delle razze di gatti facili da addestrare riuscire a farli camminare al guinzaglio può essere una vera e propria impresa. Anche solo far indossare la pettorina al gatto può essere un impresa per questo si consiglia di abituarli prima alla pettorina già da tenera età. Per far in modo che il gatto associ la pettorina a qualcosa di piacevole possiamo far indossare la pettorina prima di ogni pasto senza l’utilizzo del guinzaglio e uscire di casa.

Senza fretta una volta che il gatto si è abituato alla pettorina possiamo iniziare con brevi sessioni di cammino al guinzaglio anche in casa prima di ogni pasto. Una volta che il gatto si è abituato alla pettorina e al guinzaglio si può portare a fare qualche camminata all’esterno di casa scegliendo gli orari più tranquilli in modo che non si spaventi. Non dobbiamo forzare il gatto dal primo momento a stare fuori dalla sua zona di confort ma gradualmente.

Come educare e addestrare un gatto a dare la zampa.

Per addestrare un gatto a dare la zampa è importante che si utilizzi sempre la stessa parola in modo che lo associ all’ordine di dare la zampa ottenendo migliori risultati. Infatti spesso si tenta sbagliando ad insegnare al gatto a dare la zampa utilizzando parole diverse tipo Saluta, ciao, dammi la zampa o zampa confondendo il gatto. Oltre ad utilizzare un solo comando ad esempio dammi la zampa si può rafforzare il corretto comportamento con un premio in cibo e usando un clicker come rinforzo secondario.