Gatti senza coda o tronca

Gatti senza coda tronca o corta razze e quali problemi possono avere quelli che l’hanno persa.

I gatti senza coda o corta possono essere nati cosi per una peculiarità della loro razza o averla persa totalmente o in parte per via di un trauma. La coda per un gatto non è solo un elemento estetico quindi non averla o averla tronca gli può causare dei problemi più o meno gravi.

I problemi dei gatti senza coda o tronca.

Si pensa che un gatto che sia nato senza coda o con la coda tronca non possa avere problemi di saluto che colpiscono solo gatti che a causa di un trauma ne hanno perso parte o la totale lunghezza. Come detto in precedenza la coda di un gatto non è solo un elemento estetico ma un’appendice che utilizza per:

  • Comunicare: La coda del gatto che arriva a misurare fino a 30 centimetri viene utilizzata come mezzo per comunicare con altri gatti e con noi umani, per questo è importante saperla interpretare. Infatti con la coda il gatto ci può far capire quando è nervoso, felice di vederci, pronto per gli attacchi ecc.
  • Equilibrio: Il gatto utilizza la propria coda per aumentare il suo equilibrio durante i salti, corsa e arrampicate al pari di come un funambulo utilizza la sua asta spostandola per compensare e aggiustare l’equilibrio. Tuttavia anche la coda rappresenta un grande aiuto in questo senso, anche i gatti senza coda sono comunque dotati di un gran senso dell’equilibrio, tuttavia possono incontrare qualche difficoltà.
  • Calore: Il gatto utilizzano la coda portandola vicino il corpo come una sorta di coperta per mantenere il calore.

Gatti senza coda gatto europeo

Inoltre la coda del gatto è un’estensione della spina dorsale con precise funzioni anche a livello intestinale, per questo i gatti senza coda possono avere problemi in termini di regolare minzione e di incontinenza arrivando ad aver bisogno di pannolini per gatti. In particolare il gatto dell’isola di Man e il cugino a pelo lungo il Cymric possono essere colpiti da malattie spinali come la Sindrome di Manx o spina bifida.

Le razze di gatti senza coda o con una corta o tronca.

Come detto in precedenza ci sono alcuni gatti che purtroppo a seguito di incidenti e traumi perdono parte o tutta la coda e altri che nascono con una particolarità genetica dovuta alla razza che provoca tale mancanza parziale o totale.

Gatto dell’isola di man o Manx.

Gatti con coda corta GATTO DELL’ISOLA DI MAN

Tra le razze di gatti senza coda sicuramente i più famosi sono i gatti dell’isola di man chiamato anche manx conosciuti non solo dai gattofili più esperti. Il gatto dell’isola di man può presentare la totale assenza di coda o possedere un piccolo moncone di circa 3 cm di lunghezza. Il Manx è originario dell’omonima isola britannica cosi famoso da diventare un vero e proprio simbolo fino ad essere raffigurati sulla moneta da una corona coniata nel 1970. Il gatto gatto dell’isola di manx è affettuoso, giocherellone e intelligente che lo rende ideale per essere adottato da persone anziane e famiglie che hanno bimbi e o cani.

Il gatto dell’isola di Man per cause genetiche potrebbe sviluppare la sindrome di Manx. Una mutazione genetica che causa la mancanza di coda totale o parziale che provoca problemi alla spina dorsale.

Leggende sul gatto dell’isola di Man o Manx.

Esistono diverse leggende che raccontano come il manx abbia perso la coda:

  • Secondo una leggenda il gatto dell’isola di Man si trovava sull’arca di Noè durante il salvataggio dal diluvio universale  e trovandosi vicino alla porta della nave  la sua coda e rimasta schiacciata mentre si chiudeva che tagliò di netto la sua coda.
  • Un’latra leggende narra che la coda dell’isola di Man fu strappata con un morso da un cane indiavolato.
  • Infine un’altra leggenda narra che i guerrieri barbari dell’Isola di Man avessero l’abitudine di tagliare le code dei loro gatti quando vincevano una battaglia per decorare gli elmi.

Cymric.

Gatti senza coda CYMRIC

Tra le razze di gatti senza coda troviamo il gatto Cymric che non è altro che il “cugino” a pelo lungo del gatto dell’isola di Man, col quale condivide origini e caratteristiche. Un pò meno famoso del “cugino” ma come lui affettuoso, giocherellone e intelligente che lo rende ideale per essere adottato da persone anziane e famiglie che hanno bimbi e o cani.  La salute del Cymric come quella del gatto dell’isola di Mn oltre a poter soffrire delle malattie comuni dei felini può per la sua genetica soffrire della sindrome di Manx.

Kurilian Bobtail.

Gatti senza coda KURILIAN BOBTAIL

Il Kurilian Bobtail è uno gatto poco diffuso in Europa originario della Isole di Kurili, arcipelago nell’Oceano Pacifico. Questa razza di gatti senza coda erano poco conosciuti fino agli anni 80 quando poi furono portati per la prima volta sulla terra ferma. Questi gatti senza coda sono giocherellone, intelligente e affettuosi che sono ideali per essere adottati da famiglie con bambini. I Kurilian Bobtail si affezionano tantissimo al padrone e sono pazienti ma nonostante ciò sono poco adatti alle persone che cercano un gatto da divano. Una curiosità del Kurilian Bobtail oltre all’assenza della coda parziale o totale è uno dei pochi felini amanti dell’acqua.

Mekong Bobtail.

Gatti senza coda MEKONG BOBTAIL

Il Mekong Bobtail precedentemente conosciuto come Thai Bobtail per via delle origini dei suoi progenitori. La razza attualmente prende il nome dal fiume Mekong  fiume che scorre in Asia orientale e sud-est asiatico. Presente in natura in alcune parti dell’Asia ed è stato sviluppato come razza in Russia,  riconosciuto poi dalla World Cat Federation nel 2004.

A prima vista un Mekong Bobtail può essere facilmente confuso con un Siamese che per via di un’incidente abbia perso parte della coda. Questi gatti senza coda simili al Siamese sono caratterizzati appunto da una coda molto corta a forma di pennello, può essere considerato come la versione senza coda del Gatto Siamese. Il Mekong Bobtail è un gatto molto socievole, affettuoso e tranquillo per questo può essere adottato da chi ha famiglia e persone anziane per via anche del loro carattere equilibrato.

Bobtail Giapponese.

Gatti senza coda Bobtail Giapponese

Il bobtail Giapponese è un gatto molto apprezzato e conosciuto in Giappone per via del suo carattere giocherellone, attivo e affettuoso ideale per tutte le famiglie anche se con bimbi. Come è facile intuire dal nome Questa razza di gatti senza coda è originaria dal Giappone.  Una curiosità del Bobtail Giapponese oltre alla coda tronca parziale quasi totale è uno dei pochi felini amanti dell’acqua. Se state cercando un gatto che potete portare al guinzaglio come un cane sicuramente il Bobtail Giapponese è il gatto che state cercando.

Bobtail Americano.

Gatti senza coda Bobtail Americano

 

Il Bobtail americano è un gatto originario dall’America Settentrionale che a prima vista sembra un gatto selvatico che ha perso parte della coda. Infatti il Bobtail Americano è una razza di gatti senza coda, riconosciuto a partire dagli anni 60 dal CFA negli Stati Uniti. Come detto in precedenza l’American bobtail da la sensazione di aver a che fare con un gatto selvatico, ma in realtà questo spettacolare felino è un gatto domestico molto docile.

L’american Bobtail è un gatto che può essere adottato da tutti quelli che possono tenerlo in casa. Questa razza di gatto si adatta molto bene alle famiglie che hanno bambini piccoli e o cani, gatti tra i quali bisogna una buona presentazione. Se scegliamo un american Bobtail dal carattere calmo è un’ottimo gatto per le persone anziane.

Pixie Bob.

Gatti senza coda PIXIE BOB

Tra le razze di gatti senza coda il Pixie Bob è il gatto che più assomiglia a un cane per fedeltà al padrone e per quanto si affeziona al padrone. Si pensa che questa razza di gatti senza coda ha origine dall’incrocio tra un gatto selvatico e un gatto domestico. Proprio per il carattere è un gatto ideale per come compagno di giochi per i bambini sempre sorvegliato da un adulto che insegni ad essere rispettosi verso questo felino. Inoltre sono gatti intelligenti, brillanti e vivaci che anche se sono in grado di imparare tante cose tra cui ad andare al guinzaglio non sono ideali per essere adottati da persone anziane.